7 gennaio 2016

Buon Anno a tutti!

 Sono stati giorni pesanti, giorni in cui la creatività é scesa ai minimi storici e non perché non avessi idee in mente da concretizzare, ma perché la mia mente era presa da tutt'altre faccende, più grandi di me, non governabili dalla mia volontà, purtroppo.
Non voglio annoiarvi con racconti poco allegri, ma spero veramente che il nuovo anno sia migliore e sicuramente lo sarà, sono positiva.
Nei pochi momenti in cui la voglia di creare si faceva sentire, ho pensato di dedicarmi a qualcosa di totalmente nuovo per me.
Vi ho già parlato in altre occasioni del mio rapporto di amore/odio con la carta, ma questa volta è deciso, stavolta è proprio amore, così seguendo i tutorial di Eleonora, la mia guru in fatto di scrapbooking, ho pensato di ideare questo mini album da regalare all' amichetta del cuore della mia Asia. Io non so se ci sono regole da seguire nello scrapbooking, e con molta probabilità, se ci sono non credo di averle tenute in considerazione, per cui chiedo venia delle eventuali mancanze o imperfezioni. L'idea è nata seguendo questo tutorial.
Ho modificato un po' la forma allargandola rispetto al modello base e poi ho cominciato a scegliere le foto, le carte da usare e le varie decorazioni.
Ho usato le carte che trovate sempre su Sweet Bio Design e che possono essere scaricate gratuitamente, le ho fatte poi stampare su fogli A4 di carta lucida da 120 mg.
Altre carte free potete trovarle qui e qui e fortunatamente il grande Pinterest offre tantissimi siti dove poter trovare sia le carte che gli elementi decorativi. E ora chi mi ferma.....
Mi sono divertita un mondo a preparare questo mini album e quando l'ho terminato sono tornata al mio primo amore, quello del cucito, e ho confezionato una sacchetta dove poterlo riporre, in tema natalizio ovviamente, tags di stoffa e un piccolo guanto morbidissimo, che ho poi utilizzato come borsetta per infilarci qualche caramella e cioccolatino.
Ta-daa ecco qui come si presentava il tutto.
Non mi resta che augurarvi di cuore buon anno, un nuovo anno che ci aiuti a realizzare i nostri desideri più belli.
Un saluto

16 ottobre 2015

Owls zipper pencil case.

Da quando la scuola è cominciata siamo circondati da un esercito di matite colorate e pennarelli di ogni tipo, quelli da usare a scuola, quelli da usare a casa, .....se poi a questi aggiungiamo le matite, le penne, le gomme, i temperamatite, gli evidenziatori e righelli a profusione, capite bene che un solo astuccio non basta.
Così la mia Asia qualche giorno fa mi chiede perfavore se potevo cucire un astuccio per lei dove poter riporre tutto ciò che non andava nel primo astuccio che già aveva.....
Detto-fatto, mi sono messa alla ricerca sul web e ho trovato questo  , mi piaceva tantissimo il modello e così ho provato a farlo...
Ho trovato questo piccolo pezzetto di stoffa con tanti gufi colorati e mi è sembrata adatta per quello che dovevo fare, l'ho trapuntata con tanti cuori a colore, il rosa e il fucsia, i colori preferiti della mia piccola, ed eccolo qui pronto con tutte le matite colorate.
 
Un saluto.
A presto.


3 ottobre 2015

Pouch free tutorial.

Toc! Toc! C'è qualcuno? Ogni tanto... ritorno...! Ciao a tutte, mi sembra che sia passata una vita dall' ultimo post, mi sento quasi emozionata come se fosse il primo! Insomma siamo giunti in autunno ormai, ed io
 cerco, tra un impegno di famiglia e l'altro, di riprendere a dedicarmi alla mia passione, il cucito.
 Per ricominciare vi propongo il tutorial di queste pouches, disegnate da me, le ho confezionate con tessuti Tilda e lino.
 Vi occorre:
-due tessuti per l'esterno
-tessuto per l'interno
-una cerniera da 20 cm
-penna watermark
-matassina in colore coordinato
-pattern
-telina termoadesiva 



Innanzitutto stampare il pattern (qui) e ritagliarlo lungo la linea ondulata, stirare la telina termoadesiva sul retro dei tessuti scelti per l'esterno e riportate il pattern sul rovescio con la penna ad acqua,  fate in modo che la telina stirata sulla parte alta della pouch, dove verrà cucita la cerniera, non vada oltre il margine del disegno in modo tale che sia più semplice piegare la stoffa .
Fate dei piccoli tagli lungo tutta l'onda e piegate la stoffa seguendo il modello. Sovrapponete la parte superiore della pouch su quella inferiore facendo combaciare il modello, fermate il tutto con degli spilli oppure con un'imbastitura e cucite le due parti con piccoli punti nascosti.

 Ripetete il tutto anche per l'altra metà della pouch e questo sopra è il risultato.
A me non piaceva lasciare così e ho preferito ripassare sulla linea "dell'onda" ricamando un punto catenella con del filo di matassina a colore, serve per nascondere un po' di difetti se ce fosse bisogno o solo ad accentuare il disegno. In alternativa si può scegliere di eseguire un punto quilt a macchina, oppure potete applicare delle paillets in filo, o delle borchiette o ancora degli strass. Scegliete voi a seconda del vostro gusto e dell'uso che dovrete farne.

Ora prima di terminare la pouch, vi mostro la lavorazione anche dell'altra. 
A parte il disegno differente il procedimento è uguale.
 Stirare la telina termoadesiva, riportare il modello sul rovescio ed effetuare dei piccoli tagli sulla stoffa in corrispondenza delle onde, qui per tenere in posa la stoffa dovrete usare la colla per tessuti (che io in quel momento non avevo) oppure imbastire.
Sovrapponete la parte superiore su quella inferiore, rispettando il modello, fermate con degli spilli e cucite con piccoli punti nascosti.
Anche qui ho rifinito le curve delle onde con il punto catenella.

 Bene, fatto tutto? Ora siamo nello stesso punto con tutte e due le pouches, io ho coperto gli estremi della cerniera con un piccolo rettangolo di stoffa perchè la mia cerniera era di 18 cm, mettete a misura l'esterno e la fodera interna e cucite la cerniera.
Una volta cucita, aprite la cerniera, mettete dritto contro dritto l'esterno da una parte e la fodera all'altra e cucite tutto intorno lasciando aperto un piccolo tratto sul fondo della fodera che vi servirà a risvoltare il tutto.
Fate attenzione nel far combaciare la cucitura delle onde delle due metà, prima di cucire accertatevi che siano corrispondenti e fermate la stoffa con degli spilli perchè non si sposti.
 Una volta cucito, tagliate la stoffa eccedente e rifinite il contorno, risvoltate, chiudete la parte della fodera ancora aperta, stirate ed eccole qui belle e pronte! 
 Spero vi siano piaciute, buon lavoro a tutte e a presto.

2 luglio 2015

Benvenuta piccola Esther...!

 L'arrivo di una piccola principessa è sempre un'evento importante e per me è un'occasione per creare qualcosina di unico e personalizzato. Anche per la piccola Esther, la bimba di una mia carissima amica, ho pensato di creare la sacchetta personalizzata con il nome della bimba che, la sua mamma, potrà utilizzare per riporre il cambio della piccola o i suoi giocattoli preferiti o qualsiasi altra cosa sia necessaria.
Amo confezionare i bavagli, questi si rifanno a questo modello di cui vi avevo già parlato in uno dei precedenti post, un tenero elefantino e una simpatica giraffa terranno compagnia alla piccola Esther durante le sue poppate.
Piccoli particolari e teneri dettagli che secondo il mio punto di vista contraddistinguono "handmade" e che fanno la differenza rendendo unico anche un semplice bavaglio.
Spero sia stato un pensiero gradito.
E mi auguro che vi abbia ispirato per qualche vostra creazione.
A presto.

19 giugno 2015

Rose, rose, rose...Tutorial !

Oggi vorrei proporvi questo semplice tutorial per creare delle rose in lino. 
Il mio amore per le rose mi ha portato a crearle con diversi materiali e in diversi modi, con la carta, con il tessuto, con il raso, a crochet, con le paste modellabili, questa volta ho sperimentato questo nuovo metodo che mi piace tantissimo e quindi lo condivido con voi.
Siete curiose di provare anche voi? Allora cominciamo insieme...
Per prima cosa per creare una rosa dovete procurarvi...
- un pezzo di lino di 25 x 30 cm (in alternativa va bene anche della stoffa di cotone);
- 20 pistilli sintetici per fiori, io li ho trovati in merceria;
- colla a caldo;
-una penna delebile con acqua; 
- colla vinilica (per una rosa basterà un cucchiaio di plastica come misura di riferimento);
-10 cm di filo di ferro sottile;
-il pattern dei petali che dovrete ritagliare;

Innanzitutto procuratevi un recipente dove poter stemperare la colla vinilica con 30 ml di acqua.
Immergete il pezzo di lino o di cotone nella ciotola e aiutandovi con un pennello assicuratevi di bagnare tutto il pezzo di stoffa;
Fatto questo stendete il pezzo di stoffa su della carta da forno e lasciate asciugare per bene.
Quando sarà asciugato,  riportate sul pezzo di stoffa con una penna ad acqua il modello dei petali, due volte per ciascuna corolla e una volta il tondo interno;

Ritagliate tutti i petali e successivamente con un pennello più piccolo e un po' d'acqua togliete via i tratti della penna, rimettete i petali sulla carta da forno ben distesi e lasciate asciugare, è importante che siano ben asciutti per poterli lavorare dopo;
Ora è arrivato il momento più bello, una volta asciutti prendete una corolla alla volta appoggiatela su un asciugamano morbido e con l'aiuto di un cucchiaino lavorate tutto intorno ai petali facendo dei movimenti circolari, insistendo sul centro delle corolle per renderle concave;

Ecco come dovranno essere le corolle quando avrete finito di lavorarle con il cucchiaino;
Ora prendete i pistilli legateli al centro con del filo di cotote e poi fermateli con del filo di ferro, richiudeteli e fermateli con un giro di fil di ferro;
Ora con la colla a caldo, ne basta veramente pochissima intorno ai pistilli, incollate il tondino centrale "A" e richiudetelo su se stesso;
Mettete pochissima colla a caldo alla base del bocciolo e inserite dal taglio un petalo "B" alla volta, uno opposto all'altro; continuate con le restanti corolle una alla volta, per le corolle "C" e "D" bucatele al centro con il fil di ferro e mettete un goccio di colla a caldo;
Alla fine tagliate il filo di ferro eccedente e richiudetelo su se stesso. Incollate la foglia oppure soltanto un tondo di stoffa o feltro per coprire. Se volete potete cucire una spilla o incollare una calamita.
Per fare la foglia ho usato del lino verde che ho trattato con acqua e colla e poi ritagliato.

Ed ecco finita la vostra rosa!
Ora vi svelo un'altro piccolo segreto. Io ho usato solo lino bianco, le rose colorate che vedete in foto le ho ottenute aggiungendo alla mistura di colla ed acqua del colore acrilico rosso e rosa in piccole gocce, e aiutandomi con il pennello ho steso su tutta la stoffa.
Credetemi dopo che avrete fatto una rosa non vi fermerete più...
Se vi fa piacere fatemi sapere come è andata la vostra produzione di rose...
A presto!